TREVISO COMUNE PILOTA PER LA SPERIMENTAZIONE DI MODELLI “NEXT GENERATION CITY” PER CITTA’ INCLUSIVE, VERDI DINAMICHE E VIVIBILI

Dieci i comuni italiani interessati. Il sindaco Mario Conte: «Soddisfazione e orgoglio per questa grande opportunità»

Treviso, 2 marzo 2021

Treviso è fra le dieci Città pilota che sperimenteranno modelli di “Next Generation City” per città inclusive, verdi, dinamiche e vivibili con
Avellino, Brindisi, Campobasso, Latina, Nuoro, Pordenone, Rimini, Siena, Siracusa.
I comuni pilota sperimenteranno modelli di Next Generation City per città inclusive, verdi e vivibili nell’ambito del progetto Anci “MediAree – Next Generation City” finanziato dal Dipartimento della Funzione Pubblica in qualità di Organismo Intermedio, con i fondi del PON Governance e Capacità Istituzionale 2014-20.
Il progetto, della durata di tre anni, punta a supportare i Comuni capoluogo nella costruzione di un futuro migliore per le nostre città attraverso il miglioramento delle competenze, dei processi e degli strumenti di pianificazione strategica sovra-comunale per sviluppare strategie e politiche urbane nell’ottica della transizione ambientale e della sostenibilità.
«Sono i Comuni i naturali protagonisti del rilancio che vogliamo per il Paese. E dai Comuni non si può prescindere se si vogliono mettere le basi di una rinascita. Ma per affrontare questo grandissimo impegno, servono strumenti, è necessario affinare la capacità di pianificazione strategica, modernizzare le competenze, fluidificare i processi», rimarca il presidente dell’Anci e sindaco di Bari, Antonio Decaro. «Il progetto MediAree – prosegue – mira esattamente in quella direzione: sostenere i Comuni, attraverso l’Anci che supporta sempre noi amministratori locali, per guardare al futuro con determinazione e forti di competenze rafforzate».

L’Anci garantirà ai Comuni selezionati un supporto personalizzato attraverso attività di consulenza e affiancamento da parte del proprio personale interno, di società e centri di consulenza; formazione specialistica rivolta al personale dei Comuni capoluogo e dei Comuni partner e ai soggetti del territorio coinvolti nel progetto; supporto logistico e organizzativo per la realizzazione di incontri territoriali in presenza e a distanza. È prevista, inoltre, la partecipazione dei sindaci alla Cabina di Regia del progetto e alle iniziative di comunicazione finalizzate a dare visibilità ai propri progetti territoriali. I dieci capoluoghi selezionati sono stati individuati in base alla qualità dei progetti candidati e rispettano la ripartizione geografica riferita alle Regioni sviluppate, a quelle in transizione e a quelle in ritardo di sviluppo.
“La Grande Treviso – Next Generation City” è il progetto che vede il Comune di Treviso capofila con l’Ipa Marca Trevigiana, per la costruzione di un piano strategico su larga scala per intercettare i finanziamenti del Recovery Plan e della Programmazione europea 2021-2027.
Il progetto MediAree rappresenta per Anci un importante momento di attenzione nei confronti delle città medie, anche in previsione del ruolo fondamentale che queste saranno chiamate a svolgere nella concreta realizzazione dei futuri piani di investimento sostenuti dall’Unione europea.
«Siamo orgogliosi di questo risultato che certifica come Treviso non solo stia credendo sulla Next Generation EU e sui progetti legati al Recovery Plan ma anche in un progetto di Città e territorio dinamici, verdi, europei. Treviso è il primo comune d’Italia ad aver istituito un assessorato specifico alla Next Generation, segno che l’Amministrazione crede fortemente nelle opportunità offerte dal Recovery Plan non solo per ripartire ma anche per svilupparsi in una direzione sempre più virtuosa. Sono felice che Treviso possa proseguire in questa sinergia con Anci nazionale, che conosce e sostiene con pragmatismo le Amministrazioni locali, per dare vita a progettualità strutturate e capaci di incidere positivamente sul benessere della comunità».


Data ultima modifica: 03/03/2021