PIANO ANTI-ASSEMBRAMENTI, CHECK POINT PER LA REGOLAMENTAZIONE DEI FLUSSI DI PERSONE IN CENTRO STORICO

Il sindaco Mario Conte ha firmato l’ordinanza. Ingressi regolamentati in base ai rilievi del sistema di videosorveglianza

Treviso, 5 marzo 2021

È stata firmata questa mattina l’ordinanza che prevede un Piano anti-assembramenti per il weekend (sabato 6 e domenica 7 marzo) per regolare i flussi di persone in centro storico in caso di necessità.
L’ordinanza prevede l’allestimento di alcuni check point in centro storico, con l’aggiunta di un varco (quello di via XX settembre) rispetto al provvedimento che aveva caratterizzato le giornate del 12 e 13 dicembre con un effettivo alleggerimento del carico pedonale nelle vie e nelle piazze principali di Treviso.
Ulteriori deviazioni saranno preventivamente autorizzate secondo le necessità rilevate dagli addetti della Polizia Locale sul posto o dagli operatori presenti nella centrale operativa del Comando.
In corrispondenza dei check point verrà apposta l’apposita segnaletica verticale. Inoltre saranno presenti circa 40 operatori fra Polizia Locale e Protezione Civile comunale.
I check point riguardano le seguenti zone: Calmaggiore (lato Duomo), via XX settembre (lato Piazza Borsa), Ponte San Martino (lato via Roma), via Sant’Agostino (inizio piazza Matteotti), via Barberia (incrocio vicolo Barberia) e via Martiri della Libertà (incrocio via San Leonardo).
«L’allestimento del check point aveva dato buoni risultati in termini di contenimento dei flussi di persone già durante il periodo natalizio e per questo verrà riproposto anche fra domani e domenica», afferma il sindaco Mario Conte. «I varchi verranno attivati in base ai riscontri delle telecamere di videosorveglianza. Inoltre verrà riproposto il progetto dei pattuglioni di 5/6 agenti, una formula che garantisce una sicurezza ulteriore. Ringrazio il comandante Gallo e tutti gli agenti della Polizia Locale per il grande lavoro di organizzazione».

Data ultima modifica: 05/03/2021