Al via i lavori del progetto “ UN POSTO AL VERDE A SCUOLA ” per la riqualificazione delle aree verdi nei giardini scolastici del Comune di Treviso.

Sono iniziati i lavori di riqualificazione dei giardini scolastici dei plessi Don Milani, Valeri, Volta Serena e Martini grazie al progetto green: “Un posto al verde a scuola” promosso dai supermercati Alì e Alìper in collaborazione con il Comune di Treviso. Queste saranno le prime 5 scuole a beneficiare dell’intervento che Alì porterà in Veneto in 15 scuole suddivise tra scuole dell’infanzia, primarie e secondarie nelle province di Vicenza , Treviso , Padova e Rovigo.
Grazie alla donazione di orti didattici per un ammontare di 72 mq per Treviso, dove saranno piantate dalle piante officinali alle verdure, 18 alberi adulti e al ripristino di manti erbosi per un
complesso di 1.000 mq circa, Alì regalerà vere e proprie aule didattiche all’aperto.

“Ringraziamo Alì per gli interventi che già in questi giorni hanno preso il via in cinque scuole del nostro Comune, il primo nel Veneto ad aver aderito a questa iniziativa. In un momento di grosse difficoltà anche economiche per la scuola e di forti tagli nei confronti dei Comuni, le amministrazioni sono chiamate a dialogare con diversi soggetti, anche privati, e a intercettare le opportunità che ne derivano per la collettività – dichiara il vicesindaco e assessore all’ambiente Roberto Grigoletto – Questa iniziativa ci coinvolge particolarmente perché i valori che la ispirano, la promozione dell’educazione ambientale nelle scuole e l’attenzione per il verde, sono gli stessi che guidano anche il lavoro dell’assessorato all’ambiente. Sono molte le inziative messe in campo dall’assessorato. Ad oggi, solo per fare alcuni esempi, sono 34 le aiuole e fioriere adottate da cittadini, commercianti e associazioni in città atrraverso l’iniziativa “Adotta il verde”, un centinaio gli alberi già pinatumati tra Canizzano, Sant’Angelo, via Boccaccio e il Bosco del respiro e altri 500 verranno piantumati entro il 2015. Infine – chiude il vicesindaco – abbiamo predisposto il progetto di recupero del parco di villa Margherita. Un progetto finanziato per 300mila euro con contributi regionali regionali e altri 200mila derivanti dal Comune”.

L’iniziativa è totalmente a scopo benefico e sostenuta nel suo complesso dal Gruppo Alì che la realizza a fondo perduto, confermando l’attenzione e la generosità che l’azienda ha verso il mondo della scuola e dell’ambiente che ci circonda.
L’aggiornamento del work in progress sarà caricato nel sito internet dedicato al progetto

www.alisupermercati.it/unpostoalverde.

Firma la campagna l’agenzia pubblicitaria Not an agency che ha ideato e gestito l’intero progetto.

Tutela dell’ambiente

Il Gruppo Alì sostiene progetti e attività “green” e opera concrete scelte ecosostenibili nei propri punti vendita.
Ad oggi, ha messo a dimora 3.280 alberi grazie al progetto We Love Trees, e partecipa ad iniziative come M’illumino di meno, Giocosport e We Love Nature.
Nel 2014, inoltre, Alì ha dato vita al progetto “Un posto al verde” che ha riqualificato 15 aree verdi nelle province di Padova, Treviso, Vicenza e Rovigo mettendo a dimora altri alberi.
In tutti i supermercati Alì e Alìper è attiva la raccolta differenziata per gli imballaggi, vengono impiegati lampade a basso consumo e frigoriferi a bassa dispersione di energia, valvole elettroniche che risparmiano il 15%, cassette ortofrutticole riutilizzabili e sacchetti pane ecocompatibili, carta certificata per cataloghi e strumenti di comunicazione nei punti vendita.
Sta portando l’intera illuminazione specialistica dei reparti a LED e questo, fino ad oggi, ha consentito una diminuzione del 45% della potenza elettrica assorbita. Il gruppo sta progressivamente convertendo in LED l’illuminazione delle intere aree vendita, sia per le nuove aperture che per i punti vendita oggetto di ristrutturazione.
A febbraio 2015 Alì ritira il premio “Radical Green” istituito da VeneziePost, nell’ambito dell’edizione 2015 della Green Week, per essersi distinta in fatto di sostenibilità e legame con il territorio.


Data ultima modifica: 26/03/2019