Affido familiare: giochiamo in casa

L’Affido è un progetto di accoglienza, predisposto dai servizi a favore di bambini e ragazzi la cui famiglia si trova in momentanea difficoltà, in una famiglia affidataria, in quanto questa rappresenta una risorsa ed un contesto relazionale arricchente non istituzionalizzante ( L. 184/83 art. 1).

La scommessa dell’affidamento familiare è pensare che i legami tra il minore e la famiglia d’origine, e tra questi e il loro territorio di appartenenza, possano essere coltivati, sostenuti e sviluppati attraverso l’esperienza con un’altra famiglia, capace di accogliere non solo il bambino, ma anche la sua storia, la sua famiglia e le sue relazioni.
Oltre all’Affido residenziale, ci sono forme parziali di affido che prevedono un sostegno limitato alle sole ore diurne o ad alcuni giorni della settimana, in relazione ai bisogni e alle necessità dei bambini.
L’affido è un progetto sempre più richiesto, ma per realizzarlo è indispensabile che le famiglie e le persone singole siano disposte ad aprire la loro casa e a sperimentarsi in questo percorso, che può essere impegnativo, ma sicuramente arricchente.
Non sono necessarie competenze particolari; ciò che viene richiesto è la disponibilità a formarsi e a collaborare con i Servizi alla realizzazione di un progetto in favore dei bambini.
Il Centro per l’Affido dell’A.Ulss 9 è disponibile per chiarire dubbi e perplessità, e per accogliere e orientare le persone interessate.

 

Avviso (in formato pdf) 

Pieghevole (in formato pdf)


Data ultima modifica: 04/01/2012